Pesto alla bordolese

Stamane, alle 8,  sono andato dall’ortolano per comprare delle insalate. Il tizio le raccolta sotto i tuoi occhi, più fresche di così non si può. Gli ho chiesto : c’è già il basilico  ?  Certo, come no !  mi  ha risposto l’amico. Allora ne prendo  due mazzi ! Ho pagato 2 euro per 2 insalate e 2 mazzi di basilico.

L’anno scorso, un amico italiano ha trascorso qualche giorno a casa mia. Nella sua valigia aveva delle confezioni di pesto genovese Barilla (le trovate anche in Francia). Niente male. Tranne quando l’amico mi ha detto che le confezioni erano un regalo per me. Ovviamente, mi sono sentito costretto a fare la pasta con il pesto alla genovese Barilla. Che incubo ! Mai in vita mia, ho mangiato qualcosa di più schifoso. L’impressione di mangiare qualcosa di farmaceutico. E l’amico : allora ti piace il pesto ? Non l’avete in Francia ?…ecc…Hai ragione, ho detto ipocritamente, così la pasta è ottima ! Io sono un ragazzo ben educato perché avevo veramente voglia di mandarlo a quel paese !

Cari amici italiani, so bene che non abbiamo il basilico genovese, che il nostro non è D.O.C…ma, conosco la ricetta e  il basilico si trova ovunque. Per favore, se venite a casa mia, non mi portate mai più le confezioni barilla !

 

 

 

 

 

Annunci

2 thoughts on “Pesto alla bordolese

  1. Ciao Alex,

    non c’è di meglio che un pesto preparato sul momento, con gli ingredienti freschi, pestati (appunto) nel mortaio, mai frullati nell’odioso minipimer che tutto sminuzza e omogeneizza, nè battuto in punta di coltello sul tagliere, che il metallo mal si sposa con basilico e pinoli…

    Affronto massimo alla nobile e semplice ricetta ligure (mille varianti in mille località) è comprare quei pastoni inbarattolati che fanno finta (nelle pubblicità ingannevoli) di esser saporiti e buoni quasi quanto l’originale. Vade retro Satana!

    Delle foglie che hai fotografato sembra quasi di sentire il profumo…

    Ciao, a presto,
    HP

  2. Ciao HP
    Grazie del commento ! Fa 15 giorni che rompo i corbelli del tizio a proposito del basilico… Di solito, abbiamo il basilico verso giugno, ma ogni giorno fa un caldo record, ancora 30 gradi oggi….(forse hai letto il post : la tizia che non amava l’acqua) abbiamo l’estate in anticipo….In autunno, quando ci saranno le noci : noci, aglio, panna, parmigiano, pinoli…altro capolavoro della cucina ligure.
    Alex

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...