La certosa ma non quella di Parma !

Oggi, vi propongo di visitare un luogo un po’ insolito : il cimitero della certosa. Non tanto insolito in verità perché nell’ottocento era una passeggiata molto apprezzata dai bordolesi. Il romanticismo e lo spiritismo erano di moda allora…Di questo convento certosino rimane poco. Poveri certosini avevano bonificato una palude tra il 1611 e il 1622, costruito il convento….un vero e proprio giardino dell’Eden….il secolo seguente, i rivoluzionari hanno cacciato via i certosini e distrutto tutto il bazar per farne un cimitero….

Rimane solo il portone d’ingresso al convento e  alle spalle la chiesa barocca  Saint-Bruno….

Incredibile ! all’ingresso un cartello ci avverte che il cimitero è sotto  videosorveglianza  per la nostra sicurezza. È  vero !  Non si sa mai ! Brivido. Se la salma della mamma di François Mauriac mi desse la caccia ; se un capitano di lungo corso volesse decapitarmi…eccomi, rassicurato !

Comunque, non contate su di me per svenire come un volgare Stendhal….Il mio stato d’anima è lo stesso di quello di Flaubert quando  ha visitato la certosa di Bordeaux. Flaubert scrive a  proposito di questo cimitero  :  “la vanité ici a eu recours à la bêtise qui l’a bien secondée. Des pyramides de granit sont entassées sur des épiciers, des sarcophages de marbre sur des armateurs…”

L’Egittomania è dappertutto. Vive l’empereur !  Dall’alto di questa piramide, la famiglia…vi contempla….

Guardate i sepolcri assomiglano a delle cattedrali…Flaubert scrive perfidamente : “au jour du jugement ceux qui ont le plus de pierre sur eux ne seront peut-être pas les plus prompts à monter au ciel, chargés qu’ils seront du poids de leur orgueil….

 

Tutti gli stili sono rappresentati, un vero guazzabuglio,  non per niente la certosa si chiama il piccolo Lachaise. Mancano solo i VIP !

La tomba della famiglia Marmiche. Stendhal sarebbe svenuto davanti il sepolcro…il ragazzo era molto sensibile !

I sarcofagi che piacevano tanto agli armatori secondo Flaubert…la “faucheuse” sopra il sepolcro del capitano Catherineau…

C’è anche da vedere il cenotafio di Francisco Goya. Una storia alla Mike bongiorno…Goya è stato seppellito a Bordeaux. Nel 1888, il governo spagnolo chiede la salma…una cerimonia è organizzata…si apre il sepolcro…dentro uno scheletro senza teschio !…qualcuno aveva rubato il povero Goya !

Poi, ci sono epitaffi bellissimi da leggere sulle tombe più modeste

 

Cliccate per vedere l’epitaffio. Per quanto mi riguarda niente certosa. Gettate le miei ceneri nell’oceano o disperdetele al vento….

Annunci

5 thoughts on “La certosa ma non quella di Parma !

  1. Il cimitero e’ splendido ma non lo invidio. Non ho mai capito perche’ si debbano spendere tanti soldi per i morti. I soldi vanno spesi per i vivi. Per la mia tomba non spenderei nemmeno un centesimo. Anzi, non voglio nemmeno una tomba
    Ciao Alex, a presto

    dragor (journal intime)

  2. Pingback: Il balcone italiano sopra Bordeaux | Bordeaux e dintorni, stagione II

  3. Pingback: Bordeaux: le mummie sotto la grande piramide dei bordolesi che spaventarono Victor Hugo, Théophile Gautier e mia mamma! | Bordeaux e dintorni, stagione III

  4. Pingback: La ragazza bordolese che sapeva dipingere gli animali! | Bordeaux e dintorni, stagione III

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...