Dark was the night…

Siamo tutti americani….quante volte l’abbiamo sentita questa frase dieci anni fa. Anche l’altro giorno alle commemorazioni dell’11 settembre all’ambasciata americana, Sarkozy ha ripetuto ad nauseam : “siamo tutti americani…ci siamo sentiti tutti americani…ecc…Caro presidente, io non mi sento affatto americano, non adoro gli Stati Uniti…anzi considero che tavolta gli Stati Uniti sono un paese di merda per parafrasare un italiano famoso. Non posso avere rispetto per un paese che usa ancora la pena di morte per fare regnare “la giustizia”….Ieri sera, Troy Davis, condannato alla pena capitale nel 1991 per aver ucciso nel 1989 un poliziotto di Savannah,  è stato assassinato dallo stato di Georgia. Martedi, il comitato per la grazia di Georgia ha negato la clemenza a Troy Davis. Per tre volte la sua sentenza di morte è stata rinviata due ore prima che il boia entrasse in azione. Per tre volte, Troy Davis è andato alla fine del cerimoniale ascoltando il modo in cui verrà  “giustiziato”. Ancora ieri sera, prima di essere ucciso, Troy Davis  ha dovuto aspettare quattro ore un’ipotetica chiamata…Ma chi ha inventato questo supplizio di un sadismo inaudito ? Troy Davis ha sempre gridato la sua innocenza fino alla fine.  L’arma del delitto non è mai stata ritrovata. Niente impronte. Niente prove del DNA. Sette dei novi testimoni chiave hanno ritrattato la loro testimonianza dichiarando di avere  accusato Davis su pressione della polizia. Un accusatore di Troy è addirittura sospettato, in realtà, di essere il vero killer…Allora no, non mi sento americano. Sono contento di essere europeo.

Annunci

4 thoughts on “Dark was the night…

  1. Attraverso Hollywood l’America ha sempre cercato di “educare” il resto del mondo ai valori della giustizia e della legalità e qui si confondono fiction (cinema) e realtà.Dalle nostre poltrone siamo convinti che gli Court Movie sono lo specchio di tribunali veri e rendono sempre giustizia e scagionano l’innocente.Aggiungi CSI e la boucle est bouclée.I telespettatori sono convinti che gli investigatori reali come quelli del povero Troy cercano sempre (come nella fiction) l’ago nel pagliaio.
    Dimenticavo.Chi è l’ultimo vincitore del premio Nobel della Pace 2009? 2007? 2002? Tre premi Nobel in dieci anni.Se lo meritano davvero di fronte a centinaia di condanne a morte!

  2. E vero. Nel mondo reale era lo stato di Georgia e il suo procuratore che doveva provare la colpevolezza di Troy davis al di là di ogni ragionevole dubbio…(come nella vicenda Strauss Kahn). Solo nelle fiction l’accusato deve provare la sua innocenza con l’aiuto di Clint Eastwood o di Tommy Lee Jones….
    Cosa vuoi Osman. Danno il nobel della Pace a chiunque. L’onore perduto di Obama, il tizio ha preferito tacere per non perdere tre voti l’anno prossimo alle elezioni….

    Alex

  3. Mi sento anch’io profondamente europeo. Degli Usa apprezzo alcune qualità, gli americani sono in genere persone semplici, ospitali, molto informali, però non amo molto la loro visione del mondo. Hanno avuto in mano le redini politiche ed economiche per un paio di secoli, ora sta subentrando il Far East. Forse non se ne sono ancora ben resi conto…

  4. Ciao Pim, Sembra che Obama non abbia nemmeno le redini politiche dello stato dell’Alabama…la pena di morte non ha giustificazione e noi l’abbiamo ghigliottinata….l’altro giorno, ho sentito Rick Perry, candidato repubblicano alle primarie…un programma politico semplice : mio stato ha giustiziato 236 condannati a morte. Votate per me. Strano. Dal 1967 al 1976 negli Stati Uniti, dopo una moratoria, non ci sono state esecuzioni capitali tra il 1967 e il 1977….una posizione che ha fatto evolvere paese come la Francia….ormai, percorriamo strade diverse…

    Buona sera, Alex

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...