Margaux : il paese dell’acqua

Avete mai incuriosito i  siti web dedicati al vino ? Sembrano siti porno !  A volte, per accedere al sito c’è un avvertimento tipo : “conformemente alla legislazione in vigore, chiediamo gentilmente ai nostri visitatori di confermare di avere l’età legale per visitare il nostro sito ; vi preghiamo di inserire la vostra data di nascita. Oggi, non rischiate niente. Il post non è vietato ai minori. Siamo a Margaux ma non parleremo di vino piuttosto di acqua. Comunque, se soffrite di idrofobia,  ve ne sconsiglio la lettura….

Margaux è un minuscolo villaggio di 1500 abitanti collocato nel Médoc, vicino all’estuario della Gironda. Potete attraversare Margaux in meno di 30 secondi : una linea retta, una curva con il cartello : “Il vigneto più famoso del mondo” e siete già usciti dal villaggio…Invece, l’appellazione Margaux ha il più grande numero di “Chateaux classés grands crus”, i vigneti di Margaux si estendono a perdita d’occhio in cinque comuni : Arsac, Labarde, Cantenac a sud. Margaux al centro e Soussans a nord. I vitigni che si coltivano a Margaux sono : Cabernet sauvignon, Cabernet franc, Merlot,  Carménère, Malbec e Petit verdot. Oggi, non vedrete i castelli classificati nel 1855, i vigneti, le botti….perché non voglio fare il turista e fermarmi sul ciglio della strada per scattare i castelli. La giornata è troppo bella ! vi porto fino a Soussans per una passeggiata  lungo l’estuario della Gironda e nella palude….

Il piccolo porto di Soussans. Una volta, lungo l’estuario,  le botti di vino venivano imbarcate in questi piccoli porti : Macau, Issan, Margaux, Soussans…ecc….il comune ha sistemato due tavoli da pic-nic….La giornata è splendida,  una temperatura primaverile, 20°….proprio incredibile ! due settimane fa, eravamo a 20° sotto zero !

Bassa marea, due volte al giorno (la marea risale fino a Langon a sud del dipartimento !). Siamo lontano dall’oceano ma la Gironda è il  più grande estuario d’Europa, un braccio di mare largo alla foce  fino a 12 km…

L’estuario della Gironda lungo 75 km comincia a sud nel comune di Ambès (Bec-d’Ambès) nel punto dove i due fiumi Dordogna e Garonna si incontrano….Avete notato il colore dell’acqua ? Ogni anno 2 a 8 milioni di tonnellate di particelle in sospensione sono convogliate dalla Garonna…sono queste alluvioni, limi e sedimenti che fanno il Médoc ! Di fronte, non è l’altra sponda della Gironda ma l’isola Verde (l’île verte). Al di là, sulla riva destra del fiume, ci sono altri vigneti famosi : Côtes de Blaye, Côtes de Bourg….Vi ricordate ? siamo andati a Bourg dove vi ho svelato il segreto dei nazi….adesso, andiamo a  fare un giro nella vecchia palude….ma dovrete aspettare il prossimo post  per la seconda parte !

Annunci

2 thoughts on “Margaux : il paese dell’acqua

  1. Pingback: Nel Médoc, le ragazze di Margaux annunciano la primavera ! | Bordeaux e dintorni, stagione II

  2. Pingback: Il viaggio di Alex sulla riva destra dell’estuario della Gironda. Prima parte. | Bordeaux e dintorni, stagione II

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...