La setta degli adoratori di Montesquieu

A cosa pensate se vi dico le tre emme ? un locale alla moda ? un ristorante ? una catena di negozi di abbigliamento ? un nuovo smartphone ? Invece, per tutti i bordolesi, dietro queste iniziali si nascondono i tre scrittori più illustri di Bordeaux : Montaigne, Montesquieu e Mauriac. Ovviamente, ci sono altri autori famosi ma come non hanno il cognome che inizia con la lettera M, non contano ; romperebbero l’armonia della  sigla. Sorprendente, no ? Quando siete bordolesi non potete sfuggire ai tre scrittori. Sono ovunque. Tutte le scuole, le biblioteche, le università si chiamano Mauriac, Montesquieu o Montaigne….io, per esempio, sono andato al liceo Montesquieu dove ho sudato per ore su Thérèse Desqueyroux di Mauriac. Che incubo ! D’accordo per Montaigne o Montesquieu  ma chi legge ancora Mauriac ?….

Oggi, ci rechiamo all’accademia nazionale delle scienze, belle lettere e arti di Bordeaux dove scoprirete l’unico ritratto di Montesquieu, datato 1739,  per il quale l’autore delle lettere persianne e del lo spirito delle leggi ha posato. Siete un po’ priviligiati perché non si penetra  facilmente nel covo degli adoratori di Montesquieu. Sono stato invitato da un membro, un ex-ambasciatrice francese, che parla un francese che sembra uscire addirittura dal settecento ! Devo stare attento ! Sono capace di parlare un francese sostenuto usando il passato remoto, il congiuntivo imperfetto e anche  il trapassato ;  invece, come tutti i bordolesi, punteggio tutte le mie frasi con la parola “putain”. Sono quasi da Guiness,  dico “putain” ogni tre parole. Spero che non mi caccino via. Vedremo !

L’accademia è situata nella piazza Bardineau al n°1, dietro il giardino pubblico, nell’hotel Calvet  che vedete sopra. Forse, Montesquieu ha conosciuto Bardineau perché nel settecento  era un famoso ristorante, oggi scomparso,  che accoglieva tutta la nobiltà bordolese. Invece, potete essere sicuri che Montesquieu non è mai entrato nel palazzo Calvet. Sapete perché ?  l’hotel non esisteva ! È la replica di un palazzo settecentesco che si trova di fronte, il palazzo Calvet è stato costruito solo nel 1851 !

La storia di questa accademia è tutto un romanzo ! L’accademia è stata creata, a mezzo di lettere patenti,  il 5 settembre 1712 dall’odiato Luigi XIV. I  fondatori furono tutti membri del parlamento di Bordeaux. Montesquieu fu eletto il 3 aprile 1716  e ne divenne direttore nel 1718, poi ancora  nel 1726, 1735 e 1748 (l’anno della pubblicazione del lo spirito delle leggi)

Dopo la rivoluzione l’accademia, come tutte le accademie francesi, viene  soppressa, i suoi beni nazionalizzati. Il palazzo vicino alla “place des Quinconces”  che ospitava l’accademia è trasformato in biblioteca municipale. Gli accademici   doverono sfuggire per evitare il “bacio della vedova” (la ghigliottina). L’accademia rinasce nel 1796 ma sembra più l’accademia degli zingari che l’accademia delle scienze, nel senso che sono stati colpiti da numerosi sgomberi e traslochi. L’accademia è stata ospitata dalla Biblioteca municipale, in un palazzo “rue des 3 conils”, all’archivio…ecc…Finalmente, nel 1976, l’accademia è sistemata nell’hotel Calvet….

I salotti dove si riuniscono i membri dell’accademia per evocare Montesquieu ! Avete visto il busto di Montesquieu che spicca  sul caminetto del salotto ! Dire che gli academici si consacrano al culto di Montesquieu è un eufemismo. Sono sicuro che conoscono a mente le lettere persiane, che organizzano riunioni solo per potere recitare lo spirito delle leggi. Forse, chiudono le tende la sera e fanno qualche seduta spiritica davanti il ritratto di Montesquieu….

Il tesoro dell’accademia, l’unico ritratto di Montesquieu, attribuito a Jean Lapenne,  per il quale il filosofo ha posato. Ho chiesto l’autorizzazione per scattare la foto. Sotto il ritratto,  la lettera patente scritta da Luigi XIV che ha permesso la creazione dell’accademia….

Vedete i membri dell’accademia dedicano un culto speciale  a Montesquieu ma non sono settari, amano anche Giambattista Piranesi !

Dal primo piano, la stupenda veduta sul giardino pubblico….

Oggi, avete visto il ritratto di Montesquieu…. però, in un prossimo post  vi faro’ vedere la casa della moglie di Montesquieu…forse, incontreremo il  fantasma del  filosofo  !

Annunci

3 thoughts on “La setta degli adoratori di Montesquieu

  1. A me Mauriac non piace, pero’ adoro Montaigne e Montesquieu. Splendida visita guidata. Queste magnifiche foto le fai di nascosto o chiedi il permesso?

    Ciao Alex a presto

  2. Per quanto riguarda Mauriac non sono affatto sorpreso ! Troppo cattolico il buon François per l’amico Dragor 🙂

    Non ho preso rischi come hai fatto tu nella casa di Habyarimana 🙂 Ero invitato dall’accademia Dragor ! Credi veramente che avrei fatto delle foto di nascosto….ho chiesto il permesso di scattare 4 foto dopo l’incontro e i membri presenti hanno accettato la mia richiesta….

    Buona sera Dragor

    Alex

  3. Pingback: A Bordeaux, le librerie sono delle navi ! | Bordeaux e dintorni, stagione II

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...