Alex Zappa

Se avete mancato la prima parte del racconto : cliccate qui.

In realtà, in quel periodo,  la piazza dei Quinconces non ospita soltanto il mercato dell’antiquariato ma anche il mercato dei fiori,  un’opportunità data a tutti i vivaisti della regione per farsi conoscere dal pubblico,  vendere le loro produzioni di fiori e piante. L’anno scorso, ho deciso di fare un piccolo orto in un angolo del mio giardino. Che meraviglia quando è apparso il primo fiore di zucchina….un po’ meno quando mi sono ritrovato con 40 kg di zucchine perché avevo piantato 10 piantine di zucchine ! Non ne potevo più :   frittata di zucchine, crumble di zucchine, budino di zucchine…È il grosso problema con l’orto ! Tutte le piante maturano allo stesso tempo ! E ancora meno male che mi sono accontentato di coltivare solo  zucchine ! Immaginate se avessi coltivato l’insalata, i ravanelli…ecc….Quest’anno non mi lascio abbindolare, coltiverò solo pomodori per la famiglia e gli amici !

Ma, perché ho pensato alle maledette zucchine, non ho ascoltato cosa diceva il vivaista ! Francamente, le chiedo scusa ma non ci capisco niente, voglio solo acquistare piantine di pomodori ! Caspita !  il tizio ricomincia di nuovo la stessa storia : i santi di ghiaccio,  San Mamerto, San Pancrazio…poi, c’è questa misteriosa storia di luna rossa…Finalmente, non sono laureato in astrologia ma sono comunque riuscito a capire l’essenziale : devo piantare i pomodori dopo il il 25 maggio, prima  c’è ancora il rischio gelo ! Per dire la verità, con i 28 gradi di oggi, non ci credo molto !

L’angolo del giardino dove voglio sistemare i pomodori. Un amico che lavora per una scuderia mi ha portato 100 kg di letame di cavallo già imbustato. Al momento di partire, l’amico mi dice che ha dimenticato il secchio di sangue che voleva regalarmi ! Ribrezzo. Ma cos’è questo sangue ? ho balbettato. L’amico mi ha rassicurato : il sangue secco è un ottimo fertilizzante, vieni domani a casa mia prenderlo. Invece il tizio non mi aveva detto che il prodotto puzzava. Fa quattro giorni che devo guidare la macchina con i finestrini abbassati….

Le varietà di pomodori che ho comprato : fournaise, marmande, noire de  Crimée, grappe, andine cornue, rio grande.

Dopo due ore di lavoro, non mi parlate del piacere del giardinaggio o quello di raccogliere pomodori. Ho zappato, vangato, scassato, ho estirpato le erbacce, ho coperto il terreno di letame, ho di nuovo vangato, ho piantato i pomodori, ho piantato i picchetti, ho anaffiato….devo ancora comprare un filo di rame che seppellirei tra i pomodori per evitare il trattamento con la poltiglia bordolese…più tardi, dovrei stare attento alla siccità, al gatto, agli uccelli, alle malattie….Il giardiniere fa lo stesso lavoro del lombric….d’altronde, dopo questa giornata, mi sento già un invertebrato, ho la schiena a pezzi ! Sapete la cosa più strana ? Non ne mangio mai ! Odio i pomodori !

Annunci

5 thoughts on “Alex Zappa

  1. Salut Osman !
    Désolé, ton commentaire m’avait échappé….Je sais que ce film est un classique mais malheureusement je ne l’ai jamais vu !

    Alex

  2. Pingback: In cucina con Alex : Matrimonio italo-inglese ! | Bordeaux e dintorni, stagione II

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...