In cucina con Alex : le ragazze di Commercy sono sexy….e facili

Ella mandò a prendere uno di quei biscotti pienotti e corti chiamati Petites Madeleines, che paiono aver avuto come stampo la valva scanalata d’una conchiglia di San Giacomo. Ed ecco macchinalmente oppresso dalla giornata grigia e dalla previsione d’un triste domani, portai alle labbra un cucchiaino di tè, in cui avevo inzuppato un pezzetto di Madeleine. Ma, nel momento stesso che quel sorso misto a briciole di biscotto toccò il mio palato, trasalii, attento a quanto avveniva in me di straordinario. Un piacere delizioso m’aveva invaso, isolato, senza nozione della sua causa. M’aveva subito resi indifferenti le vicissitudini della vita, le sue calamità, la sua brevità illusoria, nel modo stesso in cui agisce l’amore, colmandomi d’un’essenza preziosa…(Marcel Proust : dalla parte di Swann)

Povero Proust !  Che cosa avrebbe scritto se avesse assaggiato le mie madeleine al cioccolato e miele. Forse, il tizio avrebbe scritto libri più rock and roll, meno noiosi. Secondo me, i libri di Marcel Proust dovrebbero essere rimborsati dalla previdenza sociale. Dottore, non chiudo più l’occhio della notte ! lei  può prescrivermi dei sonniferi ? Caro paziente, ho un rimedio infallibile : 3 pagine di Proust prima di andare al letto sono 8 ore di coma garantite. Per Proust, non c’è più niente da fare invece per le  Madeleine….conosco un metodo per renderle un po’ più sexy.

Gli ingredienti :

  • 150 gr di cioccolato nero
  • 70 gr di burro
  • 5 uova (Separate i tuorli dagli albumi)
  • 125 gr di zucchero
  • 4 cucchiai di miele
  • 150 g di farina

Fate sciogliere il cioccolato e il burro a bagnomaria….

In una ciotola, mescolate con una frusta i tuorli e lo zucchero…

Dovete ottenere una crema di colore chiaro….d’altronde in francese, l’operazione si chiama “blanchir”…

Lasciate raffreddare il cioccolato….non vogliamo un omelette !

Unite il cioccolato alla crema, poi il miele e la farina….

Ad ogni tappa dovete sbattere energicamente….

Il risultato.

montate gli albumi a neve ferma…

Amalgamate alla crema i bianchi a neve, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto….la spatola che vedete si chiama una maryse (un occhiolino ad una lettrice di questo blog). Riservate l’impasto almeno un’ora in frigo.

Preriscaldate il forno a 240°C, imburrate molto bene gli stampi a conchiglia. Prendete l’impasto dal frigorifero e distribuitelo nelle conchiglie (un cucchiaio pieno in ogni stampo). Infornate e fate cuocere per 8 minuti alla temperatura di 240°C. Forse, trovate che esagero con le temperature ma è lo choc termico, tra il frigo e il forno, che permette il  rigonfiamento a cupoletta  caratteristico delle Madeleine. Poi, abbassate la temperatura a 200°C, continuando la cottura per circa 5 minuti.

la cupoletta

Potete anche preriscaldare il forno a 190°C,  fare cuocere le madeleine per circa 15 minuti e ottenere il rigonfiamento a cupoletta…non c’è veramente di regola….Forse, avete notato che non ho utilizzato di lievito….sono i bianchi a neve che servono  di lievito nella mia ricetta.

Le madeleine….

Buon appetito !

La prossima volta, scoprirete una cosa davvero sorprendente :  i francesi sanno fare la pasta…

Annunci

7 thoughts on “In cucina con Alex : le ragazze di Commercy sono sexy….e facili

  1. Bravissimo! Vieni qui a Modena e apriamo una scuola di cucina francese! Te l’ho già detto mi manca l’odeur des croissants le matin à l’aube che si sente unicamente nelle vie delle città francesi. Perché qui non sanno di niente e le chiamano brioche.

    Su Proust sono d’accordo con te ma non dovevi scriverlo. Deve essere un segreto altrimenti ti prendono a noncapiscinientediletteratura. Ma poi la lista è lunga degli scrittori che piacciono a tutti e non a noi.

  2. Per i francesi dalla parte di Swann è una canzone di Dave e per me Proust è il tizio vicino a casa mia che cambia i pneumatici…Un sogno impossibile Osman ! non posso allontanarmi dall’oceano….altrimenti finisco come l’uomo di Atlantide….

    A presto Osman !

    Alex

  3. Evviva! Hai messo le madeleine!
    Copio e come si linca il tuo post?
    Bonjour Alex, en fin tu as mis la recette des madeleins ! Je suis ravie de l’apprendre…tu as mis une variation : le chocolat …tant mieux, mais si je veux faire les traditionnelles il faut enlever le chocolat ?
    Sinon, il y a deux ans j’ai acheté en France les moules en silicone pour les madeleines…donc je suis prête à commencer !

    Ma dov’è il post delle Darsena che volevo leggere e commentare?
    Perché quando entro da te, trovo come primo post un post dello scorso anno?
    Machines infernales !

  4. J’ai mis la recette des madeleines au chocolat pour t’éviter de tremper les madeleines dans de l’huile de palme…pardon je voulais dire du nutella 🙂
    En fait, j’ai fait les madeleines au chocolat parce que je n’avais pas l’essence de bergamote ! Introuvable à Bordeaux….mais bon tu peux remplacer la bergamote par des zestes de citron

    Recette traditionnelle des madeleines :

    175 g de farine
    5 g de levure
    175 g de sucre
    3 oeufs
    150 g de beurre
    1 cà c d’essence de bergamote

    Mélangez les oeufs et le sucre jusqu’à blanchir le mélange
    Ajoutez le beurre ramolli
    Ajoutez la farine, la levure et l’essence de bergamote

    Laissez reposer 1 h au frigo

    Au bout d’1h
    -Préchauffez votre four à 210°C
    -remplissez les empreintes à madeleines au 2/3

    -enfournez vos madeleines à 210 °C jusqu’à ce que se forme un début de bosse sur le dessus (environ 4-5 min)
    -Une fois la bosse formée baissez la température à 180°C pendant encore 4-5 min…

    J’ai remis le post sur “le vecchie darsene” ! Je ne sais pas ce qui s’est passé !

    A bientôt Francesca !

    Alex

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...