Quando Bordeaux celebra bacco prima parte

Ogni due anni, dal  28 giugno al 1 luglio, si svolge a Bordeaux la festa del vino, quest’anno l’ospite d’onore è la città di Hong kong. Forse, è la ragione per la quale ho visto tanti asiatici ieri sera sui moli di Bordeaux. Cari lettori, dovete immaginare  4 giorni di follia dove più di 500000 persone si danno appuntamento sui moli di Bordeaux per festeggiare il vino. Dovete immaginare i balli popolari e i fuochi d’artifici tirati, ogni sera, da una chiatta in mezzo al fiume (quelli di ieri sera rendevano omaggio ai vini australiani). E non siate sorpresi se vedete la gente bighellonare tra i vari stand dei produttori di vino della regione (Médoc, Pomerol, Saint-Emilion, Graves, Saint-Estèphe..ecc..) un bicchiere a tulipano in mano perché questo bicchiere è offerto quando comprate il pass (18 euro) che vi dà diritto a 13 digustazioni su 4 giorni. Vedete lo scopo di questa manifestazione non è di prendere una sbornia ma di scoprire i vini di Bordeaux. Se venite i quattro giorni, avrete bevuto non più della metà di una bottiglia di vino. Potete assaggiare i vini solo se avete il pass (la vendita di vino è vietata). Ad ogni festa del vino c’è uno spettacolo suoni e luci sulle pareti dei palazzi piazza della Borsa che non dovete assolutamente mancare….quest’anno, i muri dei palazzi settecenteschi ci hanno raccontato la storia dei vini di Bordeaux in mezz’ora di spettacolo…Nel video sotto potrete vederne qualche minuto…Buon weekend a tutti…io ci ritorno !

Annunci

2 thoughts on “Quando Bordeaux celebra bacco prima parte

  1. Bonjour, Alex,
    non conosco questa festa, ricordo pero’ di una fiera a maggio (o aprile?), per festeggiare il vino e lo si assaggiava (ovvietà, dirai tu) con i vari formaggi. Ricordo questa fiera perché spesso (e aggiungerei fortunatamente) venivo chiamata per il servizio di interpretariato. Cosi’ dopo le ubriacature (?) come guida per gli châteaux, venivano quelle come interprete!
    Il video è spettacolare e le immagini riflesse sulle facciate dei palazzi quasi spettrali. La mia piazza preferita, resta place du parlement.
    Bon dimanche.

  2. Bonsoir Francesca,
    Forse, era la stessa festa ! Pubblicherò la seconda parte nella settimana, così mi dirai. Sto ancora ridendo con questa storia di ubriacatura. La dura vita delle interpreti ! Il vantaggio è che l’interprete può dire quello che le passa per la testa…. perché spesso anche gli ascoltatori sono un po’ in stato confusionale. L’inconveniente : la malattia professionale, la cirrosi, e non c’è bisogno di bere per svilupparla….basta respirare i vapori d’alcol nelle cantine….
    Tutti gli italiani adorano la place du parlement ! è la piazza più italiana di Bordeaux ! Mi hai dato un’idea per un post !

    A presto Francesca !

    Alex

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...