In cucina con Alex : Il comeback delle ragazze di Commercy !

Se avete mancato il primo post, cliccate qui. Ho incuriosito il web italiano. Proprio incredibile il numero di ricette di madeleine ! Francamente, cari amici, pensate che sia una semplice madeleine che  scatenò i ricordi del passato in Proust ?  Assolutamente no !  È una madeleine di Commercy cioè un dolcetto in cui è stato incorporato  qualche goccia di olio essenziale di bergamotto. Senza l’essenza di bergamotto niente effetto inebriante della madeleine, niente ricordi…ecc…Il povero Proust aveva questo tipo di tossicodipendenza al bergamotto. Andate a fare un giro in Lorraine, tutta la gente è drogata al bergamotto. Impossibile trovare un dolcetto che non contiente la sostanza. Ma cos’è il bergamotto ? un agrume italiano giallo-verde dal sapore un po’ acidulo e dal profumo intenso. Il nome deriva dalla città di Bergamo. Le origini della “Bergamote” di  Nancy  risalerebbero all’epoca di René II, Re di  Lorraine e anche Re di Sicilia, che avrebbe portato in Francia per la prima volta l’essenza estratta dal frutto di bergamotto. Forse, non lo sapete ma  Nancy è quasi una città italiana, tutti gli abitanti hanno  un parente di origine italiana. Secondo me, non dovrebbe essere difficile per un italiano procurarsi l’essenza di Bergamotto ! Invece per un tizio di Bordeaux è impossibile,  e sapete come sono ortodosso in cucina…ho cercato anche in farmacia ! Nella ricetta che propongo, ho sostituito l’essenza di bergamotto con una scorza di limone….

Gli ingredienti :

  • 3 uova
  • 175 g di zucchero
  • 175 g du farina
  • 150 g di burro
  • 5 g de lievito
  • la scorza di un limone

In una ciotola mescolate le uova con lo zucchero fino ad ottenere una crema di colore chiaro. L’operazione si chiama “blanchir” in francese.

Aggiungete il burro ammorbidito e  mescolate molto bene.

Poi, aggiungete la farina, il lievito….

Unite la scorza di limone….

Riservate l’impasto in frigofero per un’ora (minimo)….

Preriscaldate il forno a 210°C, imburrate molto bene gli stampi a conchiglia. Prendete l’impasto dal frigorifero e distribuitelo nelle conchiglie (un cucchiaio pieno in ogni stampo). Io ho infornato e ho fatto cuocere  per 10 minuti alla temperatura di 210°C (ovviamente, dipende dal tipo di forno che avete, il metodo è empirico). Una volta che ho visto la tipica gobba formarsi, ho abbassato la temperatura a 180°C, continuando la cottura per circa 5 minuti….

La gobba cioè il rigonfiamento a cupoletta caratteristico delle Madeleine…

Buon appetito !

Annunci

9 thoughts on “In cucina con Alex : Il comeback delle ragazze di Commercy !

    • Ciao Don(n)a !
      Spero bene ! Ti ho pensato quando ho fatto la ricetta. Facciamo qualche madeleine mi sono detto , con questo maledetto Caronte, la povera Don(n)a avrà poca voglia di mangiare….missione compiuta.

      A presto Don(n)a !

      Alex

      • tu est un trésor:)
        grazie davvero..ma siccome non ho sentito bene il sapore non è che me ne faresti ancora?
        in realtà Caronte pare ci stia lasciando…anche se le cicale cantano già presto al mattino. d’altra parte siamo in estate e non possiamo chiedere temperature diverse da queste.
        Ricordo che a Lacanau Ocean e Ville in questo periodo le temperature erano PERFETTE, la foresta o l’Oceano non so cosa fosse ma erano davvero perfette

  1. Bonjour, Alex,
    non è difficile come scrivi tu. Non sapevo invece che il nome derivasse da Bergamo e anzi ricordo quando un amico francese chiese ad una francese (si capisce che non la stimo?) se bergamotto potesse derivare da bergamo e le risa e la risposta di ilarità di questa francese. Ricordo come il primo ci resto’ male, in fondo aveva intuito una cosa abbastanza normale.
    Se vuoi te lo spedisco io il bergamotto (o meglio, se riesco te lo porto). A me il sapore non piace troppo, ma se tu dici che va messo, lo mettero’ nelle mie madeleine.
    Grazie per la ricetta, non è semplice trovarne una ‘onesta’ e fattibile. A me piacciono anche le madeleine di Auchan Mériadeck (sorrido) con le nocciole.
    Sorrido per ‘ortodosso’ e penso alla mia nutella!

  2. Bonjour Francesca !

    Tu as vu c’est une recette très facile. Seule la question de la cuisson est un peu délicate (dépend un peu du four de chacun)
    Je suis comme toi ! la bergamote ce n’est pas ma tasse de thé, je préfère mettre des zestes de citron, d’orange ou un peu de fleur d’oranger….Ils font les madeleines chez Auchan ? Dans la galerie ou dans le supermarché ? Selon moi, tu dois être esclave du nutella, de la même façon que ce pauvre Proust était esclave de la bergamote. Attention à l’overdose !

    A bientôt Francesca !

    Alex

  3. Ma source n’est pas wikipedia mais un ouvrage intitulé : Aide mémoire de Pharmacie vademecum du pharmacien à l’officine et au laboratoire publié par Eusèbe Ferrand en 1883 🙂 Je cite : Bergamote : fruit du citrus limetta, var. Bergamota risso . – Aurantiacées.
    Orig de Bergame, cette variété du genre Citrus produit l’essence de bergamote très usitée en parfumerie….
    http://gallica.bnf.fr/ark:/12148/bpt6k5829012g/f162.image.r=bergamote.langFR

    Ps : A Bordeaux, température idéale : 25°c.

    Alex

  4. Finalement, je pense savoir pourquoi en France nous disons que la bergamote vient de Bergame ! A l’origine, comme le dit wikipédia, le nom désigne des variétés de poires originaires de la Lombardie : les bergamotes. La confusion vient du fait que quand les botanistes français ont découvert en Italie citrus bergamia…ils ont pensé que des italiens (de Bergame) avaient réussi à produire une nouvelle plante en greffant un oranger sur un poirier bergamote ! (ce qui est faux évidemment !). Le mot bergamote s’est mis à désigner l’agrume issu de citrus bergamia alors que l’usage d’appeler bergamote les poires disparaissait. C’est pour ça qu’en France la bergamote vient de Bergame….

    Bonsoir Francesca !

    Alex

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...