La febbre gialla

Cari amici, sapete che la vendemmia è già iniziata a Bordeaux ! Proprio incredibile ! Bisogna risalire al 1893 per trovare tracce di una vendemmia cosi precoce. Ovviamente, la precocità non significa niente per quanto riguarda la qualità…il vino è il risultato di un’alchimia. Per fare un buon vino, un buon soleggiamento è indispensabile, ma è un elemento tra gli altri….Aspettiamo. A settembre, viviamo ancora fuori cosi la vendemmia precoce ha avuto un’altra conseguenza : sono quasi diventato sordo….Bordeaux sembra una zona di guerra. Appena, i viticoltori vedono una nuvola sparano il cannone per allontanare i temporali verso i turisti sulle spiagge….insomma, un pareggio : siamo sordi, i turisti hanno la bronchite….Comunque, domenica sono andato al mercato ; mi sentivo ansioso, agitato, febbrile…. e poi, ho provato un immenso sollievo quando i miei occhi hanno visto la fila davanti alla bottegaia di vino. Di solito, ci sono quattro gatti ! Dio, non è possibile ! E già arrivato ! Mi sono messo subito anche io in fila….La bottegaia gridava : “mantenete la tradizione ! Non diventate un bevitore di coca-cola come questo stronzo di Sarkozy…E vero ho pensato : non sono  di destra, ma non avrei mai votato per qualcuno che preferisce la coca al vino !…la bottegaia continuava…”comprate il  mio bourru”….ma che cosa è il bourru mi ha chiesto un turista con l’accento ch’ti ? cosa fate ? E un rito pagano…comprate l’acqua della Garonna messa in bottiglia ? Ma, lei, in qualche modo  ha ragione ho risposto….sacrifichiamo  al dio Bacco, da settembre a novembre, lei troverà  il bourru dappertutto a Bordeaux….Sa, ho aggiunto,  non ho molto religione…ma mi piace questa communione….sacrifichero’  volontieri a Bacco fino a novembre !

Ecco, il bourru, il primo vino dell’anno….un vino dolce, torbido, non  finito, nel quale la fermentazione alcolica deve ancora completarsi. Difficile da trasportare perché il tappo è forato per permettere il respiro. Da bere subito….

Salute !

Annunci